Kickstarter vs Indiegogo: quale piattaforma di crowdfunding per i film scegliere?

Anche se le piattaforme che propongono il crowfunding sono ormai tantissime, se state pensando a una raccolta fondi con un focus artistico, caritativo o commerciale, la scelta si restringe sostanzialmente a Kickstarter o Indiegogo. Ma quale utilizzare per i propri progetti cinematografici?

Kickstarter

Oggi, crowdfunding è per lo più sinonimo di Kickstarter, la più grande piattaforma di crowdfunding che ci sia: oltre 2bln di dollari raccolti, 95.000 progetti di successo ospitati e 9,7 millioni di sostenitori, con oltre 100 progetti (132 in realtà) che hanno superato 1 milione di dollari, mentre 2.355 campagne hanno raccolto oltre 100.000 dollari.

Questo gigante del crowdfunding vanta 15 categorie di campagne: film e video, musica ed editoria sono le categorie più popolari, anche se sono quelle dedicate a giochi, tecnologia e categorie di progettazione che eccitano davvero i sostenitori e che raccolgono il maggior numero di finanziamenti.

Impressionati? Beh, forse lo sarete un po’ meno sapendo che le statistiche riportate sopra rappresentano solo il 36.69% dei progetti attivati con successo su Kickstarter. Il resto (oltre il 60%) non riescono a raggiungere i loro obiettivi. Ma non scoraggiatevi.

Indiegogo

Inizialmente focalizzata esclusivamente su film indipendenti (da qui il nome), dopo un anno dal suo lancio la piattaforma Indiegogo nata per offrire maggiori opportunità ai sostenitori di Kickstarter, ha iniziato ad accettare i progetti da qualsiasi categoria. E‘ disponibile in oltre 200 paesi e fornisce più categorie (24 vs le 15 di Kickstarter). Il plus? I creatori delle campagne hanno il controllo delle iniziative: possono proporre obiettivi fissi (tutto o niente) o modelli flessibili (il creatore ottiene qualsiasi importo che raccoglie).

Potrebbe non essere vincente in ambito PR, ma Indiegogo certamente ha più campagne di Kickstarter (circa 10.000 campagne attive, mentre Kickstarter viaggia intorno alle 6.000) e ospita una media di 260 nuove campagne ogni giorno. Se Kickstarter però considera “attivate con successo” circa il 37% delle sue campagne, il tasso di successo di Indiegogo è stimato tra l’8-9%. Sembra terribile, ma c’è una cosa che ne migliora la reputazione. Il suo meccanismo di finanziamento flessibile permette di ottenere il finanziamento senza necessariamente raggiungere i vostri obiettivi.

Ora che avete una visione generale, se volete conoscere più nel dettaglio le differenze tra le due piattaforme questo è il magico link.