Parmigiano versus PornHub: ovvero quanto costa difendere un marchio

Oggi si parla di Pamigiano Reggiano. E di Pornhub.

Si, perchè la notizia della possibile causa da parte del Consorzio del Parmigiano Reggiano nei confronti di PornHub sta spopola sulla bocca di tutti i marketing addected, che siano spaparanzati sulla spiaggia o ancora rintanati in ufficio.

In breve, per lanciare il servizio Premium a pagamento, PornHub, uno dei principali siti al mondo per guardare filmati porno in streaming, ha realizzato tre spot. In uno di questi il noto prodotto italiano viene definito il meglio dei formaggi di tutto il mondo: siamo in un supermercato e un uomo dice alla sua compagna che il Parmigiano Reggiano è ‘il Pornhub Premium’ dei formaggi, equiparando in questo modo l’eccellenza del prodotto italiano con quella del servizio Premium offerto a pagamento dal sito pornografico.

Insomma il colosso del porno sponsorizza gratuitamente il parmigiano sostenendo che il prezzo è giustificato dal fatto che si tratta di uno dei migliori formaggi in commercio e Il consorzio, invece di ringraziare, invia una nota ai propri legali per valutare la possibilità di far causa al sito e chiede la sospensione dello spot in difesa del marchio.

Il motivo? L’azione è premeditata perché “si cita il nome corretto e integrale, e non la più generica forma ‘parmesan’, che negli Usa è utilizzata per tanti formaggi”.

In molti hanno aggrottato le sopracciglia di fronte a questa decisione, visto che comunque

1. PornHub è pur sempre un colosso del web con miliardi di utenti distribuiti in tutto il mondo

2. trattandosi di una pubblicità disinteressata, senza accordi con il Consorzio, acquista maggiore credibilità e quindi, valore aggiunto

3. nello spot il nome del prodotto viene pronunciato chiaramente e il vero Parmigiano viene distinto dalle sue imitazioni

4. un visitatore di PornHub su 4 è donna e l’Italia è la settima “consumatrice” al mondo per numero di utenti

5. il consorzio ha perso un’occasione importante per cambiare comunicazione, mostrando mancanza di apertura al dialogo, nonché di ironia e rifiutando il collegamento tra Parmigiano e sesso.

Tra l’altro, ma il parmigiano non era mica afrodisiaco?

Erica Zanin
Content Marketing,
FinecoBank